Informazioni Utili

l progetto del Museo di Informatica è già definito, i materiali espositivi e la parte grafica e multimediale sono già pronti, manca solo ...la sede!!!
Siamo alla ricerca di una sede significativa (almeno 1.000 mq) facilmente raggiungibile dai pullman provenienti da tutta Italia.
L'obiettivo è realizzare uno dei più importanti e prestigiosi musei di informatica d'Europa.
Il Museo del Calcolo di Pennabilli e il costituendo Museo di Informatica, complementari e sinergici fra di loro, rappresenteranno non solo un rarissimo caso di "parto gemellare" nella storia della museologia, ma una opportunità eccezionale di studio, di approfondimento, di sperimentazione per gli studenti di tutta Italia."

 

 I caselli autostradali più vicini sono RIMINI SUD e RIMINI NORD (distanti  40 Km dal Museo) e, per chi proviene dalla Toscana, AREZZO (distante circa 90 Km dal Museo:proseguire per S.Sepolcro, passo di Viamaggio (SS 258)).

 Pennabilli dista 20 Km da S.Leo , 25 Km dalla Repubblica di S.Marino, 40 Km da Rimini, 60 Km da Urbino, 80 Km da Pesaro.  

 Per ulteriori e aggiornate informazioni su Pennabilli e dintorni vi preghiamo di collegarvi al sito

www.cittapennabilli.it

Informazioni per le scuole:

 “Il Museo di Informatica e Storia del Calcolo di Pennabilli (PU) è un’iniziativa culturale-didattica concepita e realizzata con specifico orientamento al mondo della Scuola.

Da dieci anni il Museo svolge un insostituibile servizio alla Scuola italiana facendo comprendere meglio agli studenti e agli insegnanti l’affascinante mondo della matematica e dell’informatica ripercorrendone le tappe fondamentali.

Un Museo vivo che svolge un’intensa attività culturale attraverso pubblicazioni, mostre, iniziative, incontri che contribuiscono a diffondere la cultura scientifica fra i suoi visitatori (*).

Un Museo interattivo che permette agli insegnanti e agli allievi di “toccare”, sperimentare e approfondire, a diversi livelli, gli argomenti dei programmi scolastici già svolti o ancora da affrontare.

Un Museo unico in Europa che ha l’obiettivo, ambizioso ma possibile, di collocarsi ai primi posti nel mondo per ciò che riguarda la “memoria” e lo studio della scienza e della tecnologia informatica e della storia del calcolo.

Credo che la visita al Museo possa rappresentare per gli studenti una positiva esperienza per comprendere la plurimillenaria avventura intellettuale, densa di curiosità e di stimoli all’approfondimento, iniziatasi con le primordiali tecniche e strumenti di conteggio”.

Il Direttore del Museo

Prof. Renzo  Baldoni

P.S.

Ulteriori informazioni : 0541-928563(Direzione), 800 553800 (prenotazione visite scolastiche) oppure sul sito internet:    www.museoinformatica.it